Un’allieva di Conoscere gli Uomini, Conoscere le Donne racconta la sua esperienza

 

Articolo di Elga Acerno

 

CONOSCERE GLI UOMINI, CONOSCERE LE DONNE

La prima cosa che mi viene in mente quando penso al seminario Uomo-Donna è “strumento per la vita”.

Quando sono approdata la prima volta a questo corso rischiavo di mandare in frantumi la relazione con il mio fidanzato a causa della mia forte e assolutamente immotivata gelosia. Ero talmente piena di insicurezze su di me e su di lui che non riuscivo più a vedere la realtà per quella che era veramente.

Dal seminario mi aspettavo un lavoro che in qualche modo potesse darmi degli strumenti utili per vivere al meglio la mia relazione e così è stato. Ma in realtà c’è molto di più.

Il seminario Uomo-Donna tratta nel profondo le caratteristiche dell’energia maschile e femminile, che tutti noi possediamo in quanto donne o uomini e che si esprime in maniera precisa indipendentemente dalla nostra indole e dal nostro vissuto.

Raggiungere una maggiore consapevolezza di me come donna è stata una scoperta straordinaria. Sono caduti molti pregiudizi che avevo su me stessa e sugli uomini, ho messo pace su alcune convinzioni che credevo incrollabili e soprattutto ho compreso che questo lavoro non aiuta soltanto le relazioni di coppia, perché ogni giorno in diverse direzioni siamo chiamati a confrontarci con queste due energie: nel rapporto con i genitori, con amiche e amici, con i colleghi di lavoro.

 A volte è dura, ma non esagero se dico che tutti almeno una volta dovrebbero prendere parte a questa esperienza, perché se è vero che si vive benissimo senza queste conoscenze è altrettanto vero che una volta apprese e fatte proprie la vita cambia.

E in meglio.